6 Dicembre 2021
Condividi :

Video o diretta? 7 cose da sapere prima di partire

Abbiamo raccolto le 7 domande principali che content creator e imprenditori digitali si pongono, soprattuto all'inizio, e che mettono a confronto Dirette Vs Video. In questo articolo daremo 7 risposte evidenziando vantaggi e svantaggi di questi due approcci.


Fare un video o fare una diretta?

Quale dei due è più facile da fare?

Quale dei due è più efficace?


Queste sono solo alcune delle domande che content creator e imprenditori digitali si trovano ad affrontare soprattuto all'inizio.

In questo video abbiamo raccolto le 7 domande principali che mettono a confronto Dirette Vs Video.

Cercheremo quindi di rispondere a queste domande ed evidenziare vantaggi e svantaggi di questi due approcci.

Partiamo con la prima domanda:


1 - E' più facile fare una diretta o un video?


Se vogliamo ottenere un buon risultato, in entrambi i casi dovremo superare alcune difficoltà.

In entrambi i casi dovremo sapere come utilizzare webcam o fotocamera, luci, audio e almeno un software.

Nel caso della diretta, un programma di live streaming come OBS o Wirecast, mentre per i video un programma per il montaggio come Davinci Resolve, Final cut o Adobe Premiere.

In una diretta siamo live, non c'è post produzione, e di conseguenza non è possibile correggere nulla se dovessimo incartarci, sbagliare qualche parola, piuttosto che sbadigliare e starnutire.

Saremo da subito in presenza del nostro pubblico che potrà interagire con noi, ponendoci domande e facendo commenti. Dovremo quindi dedicare una parte della nostra attenzione a questa attività, che non va trascurata.

Gestire tutto questo, senza possibilità di errori, può generare ansia e tensione che impatteranno sulla nostra performance. Perciò se non siamo più che a nostro agio in questa situazione e non ci siamo adeguatamente preparati, rischiamo di ottenere scarsi risultati.

Produrre un video, invece, non ha i problemi legati alla diretta.

Possiamo permetterci di sbagliare una frase e ripeterla in modo corretto.

Se perdiamo il filo del discorso possiamo fermarci, controllare il materiale, e ripartire con le riprese.

Se starnutiamo, facciamo delle pause o sbadigliamo, potremo sempre tagliare tutte queste cose durante la fase di montaggio.

Inoltre non avremo orari e tempistiche precise da rispettare, probabilmente potremo registrare il nostro video in qualsiasi ora del giorno e soprattutto non dovremo essere necessariamente connessi ad una rete internet di adeguate prestazioni.

Questo non significa che non ci dovremo preparare, più arriveremo pronti davanti alla telecamera e meno lavoro bisognerà fare poi in post-produzione.

Fare un video può richiedere molto più tempo sia per fare le riprese, ma soprattutto per montarle.

Quindi è più facile fare un video o fare una diretta?

Sono due cose diverse che richiedono impegni diversi se vogliamo ottenere un buon risultato.

Se la preparazione di entrambe può avere dei tratti in comune, l'esecuzione è molto diversa. 

Non dobbiamo farci tentare dall'idea che facendo una diretta avremo meno lavoro da fare, tutto dovrà in ogni caso essere studiato alla perfezione e tutto dovrà funzionare benissimo durante la nostra performance live.

Non sono ammessi errori.

Non dobbiamo neanche pensare che invece facendo un video possiamo sbagliare tutte le volte che vogliamo, rischieremmo di avere delle registrazioni lunghissime e tempi di montaggio eterni.


2 - E' più veloce fare un video o una diretta?


Nonostante richieda una preparazione maggiore, è comunque più veloce da fare una diretta, non essendo prevista alcuna fase di montaggio.

Anche se volessimo rendere disponibile la registrazione della diretta in un secondo momento, e volessimo tagliare qualche pausa e qualche frase ridondante, non avremmo comunque i tempi di montaggio necessari per produrre un video.

Dunque se cerchiamo la velocità,  fare una diretta è una scelta vincente.


3 - Servono più strumenti per fare un video o una diretta?


In entrambi i casi ci servono:

  • una webcam o una fotocamera.

  • almeno una luce naturale o artificiale

  • un microfono, possibilmente dedicato e non integrato

  • un pc

  • un software

Nel caso di una diretta inoltre, se useremo la fotocamera, ci servirà anche una scheda di acquisizione video.

Potremmo anche pensare di usare lo smartphone al posto della fotocamera o della webcam.

Ma se per un video questa può essere una valida alternativa, per le live rischieremmo di trovarci ad avere parecchie limitazioni.

Quindi di fatto abbiamo gli stessi strumenti, ad eccezione dell'eventuale scheda di acquisizione nel caso usassimo una fotocamera per le nostre dirette.


4 - Costa di più fare una diretta o un video?


Se potenzialmente potremmo utilizzare praticamente gli stessi strumenti sia per i video che per le dirette, dobbiamo però fare alcune considerazioni:

  • Per fare una ottima diretta non servono fotocamere particolarmente costose, basta che abbiano un uscita hdmi live ed eventualmente un ingresso per il microfono, inoltre basta un solo tipo di obiettivo. Dobbiamo però tenere presente che dovremo dotarci anche di una scheda di acquisizione video.  Se non volessimo utilizzare una fotocamera, potremo in alternativa utilizzare una webcam, chiaramente con risultati inferiori.

  • Per fare un video invece non è il caso di usare la webcam. Se abbiamo uno smartphone con una buona fotocamera possiamo certamente usarlo e quindi non fare nessun investimento particolare, ma se vogliamo utilizzare una fotocamera, per sfruttare al meglio questa opportunità, probabilmente andremo a spendere di più. Sceglieremo una fotocamera con performance più elevate in termini di sensore e risoluzione, inoltre probabilmente arriveremo ad avere più di un obiettivo in modo da avere sempre quello più adatto per ogni ripresa.

Per quanto riguarda le luci e il microfono potenzialmente possiamo usare gli stessi dispositivi sia per le dirette che per i  video.

A livello di software possiamo non investire nulla, in quanto in entrambi i casi possiamo contare su ottimi programmi gratuiti.

Possiamo usare OBS studio come software di live streaming per le nostre dirette, mentre per i video possiamo usare DaVinci Resolve

Entrambi i software funzionano sia con Windows che con Mac.

Alla fine quindi costa di più fare una diretta o fare un video?

E' vero che in alcuni casi per fare una diretta occorrerà anche una scheda di acquisizione video, ma non essendo necessaria una fotocamera particolarmente performante o volendo addirittura usare la webcam,  l'investimento per fare una diretta può essere più contenuto rispetto a quello che andremo a fare per i video, se chiaramente non pensiamo di usare lo smartphone per questi ultimi.

C'è però un dettaglio di non poco conto.

Ha senso investire in strumenti che funzionano bene per fare una diretta ma che sarebbero poco performanti per fare un video?

Solitamente la risposta è no.

E' sicuramente meglio fare un investimento maggiore per poter fare degli ottimi video,  ma al tempo stesso avremo  anche  la possibilità di fare delle dirette di qualità ancora maggiore.


5 - Voglio realizzare un corso online, registro dei video o faccio delle dirette?


Questa è una domanda ricorrente, che ci ha accompagnato per tutto il 2020, soprattutto quando c'è stata la necessità di portare online dei corsi che normalmente venivano svolti in aula.

Nonostante siamo quasi al termine del 2021, la domanda resta sempre attuale.

Se l'idea di fare un corso online parte dalla necessità di portare online un corso in aula, la diretta è certamente un opzione, ma non dobbiamo pensare di riproporre online esattamente quello che facevamo in aula.

Dietro all'obiettivo della fotocamera la nostra immagine viene depotenziata rispetto a quando siamo dal vivo, inoltre non potendo percepire i nostri studenti, il nostro carisma e la nostra energia verranno fortemente attenuati.

Se non riprogettiamo il corso e i relativi materiali per offrire una nuova esperienza di apprendimento ottimizzata per questa modalità, otterremo dei risultati veramente scarsi e i nostri studenti, oltre ad essere annoiati, apprenderanno poco dai nostri insegnamenti.

In quest'ottica di riprogettazione di un corso, per ottenere un buon risultato e garantire un apprendimento efficace  ai nostri studenti,  scegliere la modalità live può essere più difficile rispetto a fare dei video preregistrati.

Inoltre i video una volta registrati possono essere utilizzati per nuove classi e nuovi studenti.

Se stiamo quindi pensando di riprogettare un corso per portarlo online, oppure se stiamo progettando un corso online da zero, il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di produrre dei video per almeno il 75% dei contenuti.

In questo modo gli studenti potranno seguire quasi completamente il corso in modalità on demand in qualsiasi momento.

Poi per non lasciare i nostri studenti abbandonati a se stessi, il restante 25% dei contenuti potremo organizzarlo in sessioni live programmate, in modo da offrire opportunità di supporto per chiarimenti e domande.


6 - E' più efficace fare una diretta o un video?


La risposta dipende dal nostro obiettivo.

Facciamo degli esempi.

Se il nostro scopo è aumentare la visibilità dei nostri contenuti sui social o su Youtube, può avere senso fare dirette e rendere disponibili le registrazioni al termine.

In questo modo avremo il meglio dei due mondi, con la possibilità di interagire con il nostro pubblico, ma al tempo stesso rendere disponibili i nostri contenuti alle persone che non hanno partecipato alle nostre dirette.

Se stiamo progettando un corso online invece, come detto in precedenza, dovremo combinare i due mondi, mantenendo una preferenza per i video.

Due esempi diversi, con due risultati completamente diversi.

Ma quindi cosa è più efficace?

Se impareremo a fare delle dirette di ottima qualità, otterremo uno strumento che nel complesso potrà essere più efficace rispetto ad un video preregistrato.

Questo perchè durante la diretta potremo interagire con il nostro pubblico, inoltre i partecipanti avendo una data ed un orario precisi  riserveranno tempo e attenzione per partecipare, quindi i messaggi che trasmetteremo entreranno più facilmente nelle loro menti. 

Inoltre finita la diretta avremo comunque a disposizione la registrazione dell'evento che potremo riutilizzare per creare un video o addirittura più video di durata inferiore. 

In questo modo andremo di nuovo a combinare i due mondi per ottenere il meglio da entrambi.


7 - Cosa dovrei scegliere per iniziare? Video o diretta?


Fare un ottima diretta richiede un impegno maggiore e non ammette errori.

Di conseguenza se già non siamo a nostro agio davanti alla telecamera, non è un buona idea partire con le dirette.

E' consigliabile quindi prima imparare a produrre e montare degli ottimi video, e solo successivamente, quando avremo acquisito la giusta dimestichezza e ci saremo preparati, potremo valutare di iniziare a fare delle dirette.

Se invece abbiamo già acquisito una discreta esperienza con i video,  e il "bello della diretta" non ci spaventa, è sicuramente giunto il momento di prendere in considerazione l'opportunità di fare delle performance live online e ottenere il massimo dei due mondi. 


Vuoi iniziare a fare live efficaci?


Se questo confronto ti ha fatto venire voglia di iniziare a fare dirette live per raggiungere il tuo pubblico, clicca subito qui sotto e segui il corso gratuito che abbiamo creato per te! 

In meno di un'ora, seguendo i nostri 8 moduli, scoprirai come scegliere la fotocamera giusta per le tue riprese e come impostarla, come organizzare il set-up del tuo studio, i 10 vantaggi di una diretta, e soprattutto, come usare OBS Studio per trasmettere live, anche su Facebook e Youtube!

Clicca qui sotto e inzia subito il corso!




Condividi :

Perchè nasce questo blog?

Per dare risposte semplici e facilmente applicabili a tutte le persone interessate al mondo della formazione online, sia in modalità on-demand che live.

Di cosa parliamo?

Sono 3 le tematiche principali: tecnica, didattica e business.
Partiamo dall’attrezzatura necessaria per la produzione dei video e dal corretto uso degli strumenti, per realizzare dei contenuti professionali e di qualità. Scopriamo le tecniche per progettare percorsi didattici efficaci e di facile apprendimento, perchè insegnare online non è come insegnare in aula. Affrontiamo il percorso che porta sul mercato un contenuto formativo , approfondendone gli aspetti di business e marketing.

Perché seguirci?

Per avere sempre per primo contenuti freschi e aggiornati.

NEWSLETTER



Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina privacy policy di questo sito.


ISCRIVITI
ANNULLA

FEEDBACK



Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina privacy policy di questo sito.


INVIA
ANNULLA