15 Marzo 2021
Condividi :

Come determinare il prezzo di un corso online

Scopriamo insieme perchè non è mai una buona scelta quella di uniformare il prezzo del proprio corso a quello del mercato e della concorrenza.


Spesso si cerca di determinare il costo del proprio corso non guardando al reale valore di ciò che abbiamo realizzato e che stiamo offrendo ai nostri clienti, ma tendendo come riferimento il mercato. 

Il confronto con la concorrenza comporta però inevitabilmente delle conseguenze, che molto spesso sono negative.


Perchè evitare il prezzo di mercato


Si cercherà infatti di uniformare il prezzo del nostro prodotto a quello degli altri corsi simili, per materia e argomento, presenti sul mercato.

Una volta fatto questo,  ci si renderà conto di dover ridurre i costi di produzione, ed eventualmente anche quelli di promozione, pur di mantenere il nostro margine di guadagno ad un livello accettabile, o quanto meno sufficiente, per garantire la sopravvivenza del nostro business. 

Quindi valuteremo di semplificare il nostro corso, e nel fare questo tenderemo ad  allinearlo anche per contenuti e organizzazione, agli altri corsi presenti sul mercato.

Il risultato è quello di tuffarci in un mercato troppo saturo di prodotti simili, a prezzi simili e con una competizione sempre crescente, rinunciando ai nostri propositi iniziali di offrire un corso di livello superiore. 

Effettuare una buona ricerca di mercato è  assolutamente  vitale,  e la ricerca va effettuata ancor prima di aver creato il nostro corso, proprio per capire se può esserci uno spazio anche per noi.

Ma questa ricerca non andrebbe fatta per determinare il prezzo del nostro prodotto. 

Il nostro corso non dovrebbe mai essere immediatamente confrontabile con gli altri per almeno due motivi:

1. Perché noi dobbiamo offrire qualcosa di unico ai nostri studenti. Il nostro scopo è quello di proporre un corso dai contenuti di qualità e dal valore esclusivo, e al contempo garantire una migliore esperienza formativa. 

2. Perché non dobbiamo essere confrontabili con gli altri, ma dobbiamo e vogliamo fare la differenza, posizionando sul mercato qualcosa di nuovo, anche su argomenti già conosciuti.

Promettere un corso differente dagli altri, garantire una migliore e completa esperienza formativa, anche scegliendo con molta attenzione la piattaforma che ospiterà i nostri contenuti, per poi trovarci a ridurne la qualità pur di mantenere un prezzo in linea col mercato non è una scelta etica.